FISIOTERAPIA ATTIVA DELLA RETINA QUALE TERAPIA NON CHIRURGICA NON INVASIVA PER IL RECUPERO DELL'ACCOMODAZIONE

 
Formato Word
 
   

I vari macchinari che utilizziamo sono in parte stati fabbricati in Russia, appositamente per il mio centro ed in parte utilizzano programmi base, di provenienza USA, poi convenientemente migliorati ed implementati.
Tutti insieme svolgono un'efficace azione di potenziamento del sistema visivo.

Essi sono:
1) ELETTRO STIMOLATORE: aumenta la conduzione dell'impulso per via ottica e attiva la funzionalità del nervo ottico e delle radiazioni ottiche del Graziolet e delle aree ottiche occipitali ed in più tutte le aree connesse al passaggio endocerebrale delle stesse.

2) MACULO STIMOLATORE: aumenta la sensibilità percettiva "in toto" dei fotorecettori maculari

3) LASER - MAGNETO STIMOLATORE: aumenta il flusso del sangue nella retina (fino al 70% in più al minuto); aumenta l'ossigenazione, migliora la funzionalità della pompa NA - K; migliora tutto il ciclo di Krebs. Risultato: aumento del metabolismo delle cellule retiniche e della loro carica energetica.

4) V.C.F. 2000: programmi computerizzati di Foto-magneto-pattern stimolazione, statici e dinamici più il programma di stimolo dell'accomodazione.

IL COMPLESSO DELLA DIAGNOSTICA ED IL TRATTAMENTO CON V.C.F. - 2000

La diagnostica

1. Determinazione del VISUS/standard e con ottotipo a colore
2. Determinazione del VISUS CONTRASTO e della sensibilità
3. Determinazione della CAMPIMETRIA/zona 50x30°/con quantità dei punti = 500
4. Determinazione della FREQUENZA CRITICA DI FUSIONE/F.C.F./con tre colori: rosso, verde, blu.

Il trattamento

1. Stimolazione di PATTERN:
- STATICO
- DINAMICO
- LOCALE

Il metodo si basa sull'azione di immagini visive di scacchi e di righe con dimensioni diverse e con diversa frequenza di fusione, che vengono generati dallo schermo del monitor.
Qualunque sia il sistema la visione reagisce automaticamente alla stimolazione - aumento del visus senza dispendio energetico (riflesso condizionato). Il campo che cambia molto frequentemente fa aumentare i processi di trasmissione degli impulsi visivi al cervello. La precisione e la modulabilità della regolazione del sistema agevola la migliore scelta stimolativa per l'attivazione del sistema visivo.
Vi sono 10 programmi elaborati per prevenire le malattie e per fare un trattamento fisiologico per persone sane.

2. Stimolazione dell'ACCOMODAZIONE

Vi è un programma speciale. Sullo schermo del monitor si riproducono diverse forme geometriche che possono cambiare dimensione, forma e colore nello spazio. La precisione visiva di queste figure che si muovono crea un'immagine multiforme nello spazio, che fa riattivare il meccanismo dell'accomodazione sia per vicino che per lontano.
Tutti i programmi sono stati elaborati e perfezionati sulla base dei programmi "Lab View National Instrument (USA)"

3. Stimolazione di FOTO - MAGNETO (tre bande di emissione soft laser nel colore rosso, blu e verde)
I metodi del trattamento (che consiste in sedute quotidiane per 10-15 giorni) possono essere applicati separatamente oppure in combinazione a seconda delle finalità che si intendono raggiungere.
I parametri delle stimolazioni dipendono dalla sensibilità individuale per i colori, la diagnosi ed il grado dell'abbassamento della F.C.F. in confronto con la norma. Tutti i dati sono la base per il trattamento successivo.
Sui risultati diagnostici è possibile determinare il grado d'alterazioni e la funzionalità del sistema visivo.

Le ricerche sperimentali e cliniche dimostrano che l'aumento della vista dipende dalla piena riattivazione ed aumento del livello energetico dei meccanismi cellulari e di integrazione cerebrale superiore legati alla percezione visiva.

Indicazioni Fisiologiche cioè come migliorare la qualità della visione in soggetti normali a piena capacità visiva che desiderino o necessitino per motivi professionali o di stile di vita (hobbies etc..) aumentare la loro:
1. capacità di discriminazione visiva (decimi visivi)
2. qualità di percezione cromatica
3. qualità di percezione del contrasto
4. velocità di conduzione degli stimoli percettivi-visivi a livello cerebrale
5. velocità di risposta stimolo-attuazione decisionale
6. capacità accomodativa per vicino e lontano

Indicazioni per il trattamento di varie patologie

1. La distrofia corioretinica/primaria e secondaria:
- la distrofia tapetoretinica/parentale;
- la distrofia della macula/forma "secca";
- la coriodoretinopatia/in stadio di remissione;
- la retinopatia ipertensiva;
- la neuroretinopatia;
- la distrofia secondaria post-traumatica, post-infiammatoria, post-intossicativa
2. Neurite del nervo ottico/in fase di remissione
3. L'atrofia parziale del nervo ottico:
- post-traumatica;
- glaucomatosa;
- in conseguenza di sclerosi e aumento della pressione generale;
- alcune malattie familiari e/o ereditarie;
- Uveite/in fase di remissione
4. Ambliopia
5. I disturbi astenopici, lo spasmo d'accomodazione, stanchezza della visione
6. La presbiopia

Controindicazioni per il trattamento:

1. Infiammazione acuta
2. Sclerosi disseminata
3. Sindrome dello spasmo
4. Fotofobia, lacrimazione
5. Incompatibilità individuale per la luce intermittente
6. Pace-maker
7. Emorragie retiniche in fase acuta
8. Epilessia