Terapie

 
 
   
 
  Si consiglia di portare eventuale documentazione clinica, sia generale sia specialistica, precedente.
     

    Oltre alle normali terapie mediche presso il centro si eseguono:

  • Laser terapie per il glaucoma con la ciclofotocoagulazione: si applica tale metodica nei casi di glaucomi che non rispondano soddisfacentemente a precedenti terapie chirurgiche più tradizionali, particolare riguardo nei glaucomi degli afachici (privi del loro cristallino naturale), nei glaucomi dei diabetici ed emorraggici in generale. L'intervento non invasivo è ambulatoriale e si esegue previa anestesia locale in 3-5 minuti. Il paziente non necessità di nessun ricovero. Tale intervento può essere ripetuto se necessario.

     

  • Laser prevenzione contro il distacco della retina: come nei miopi elevati ed in quei pazienti dove si sia rilevata una alterazione retinica che precede il distacco o addirittura in alcuni casi di distacchi limitati dove l'intervento sia possibile con tale metodica non invasiva ambulatoriale ed in anestesia locale. (N.B. In venti anni di esperienza su tale terapia abbiamo visto ridursi l'incidenza statistica dei distacchi del 75% rispetto a casi non trattati)
  • Fisioterapia passiva della retina: tale metodica si avvale dell'uso di diverse apparecchiature coordinate e programmate attraverso un computer che utilizza un software estremamente sofisticato di cui abbiamo l'esclusiva. L'azione combinata di softlaser a bassa frequenza e di diversa lunghezza d'onda (dal blu al rosso), elettromagneto stimolatori ottengono dei risultati su patologie retiniche e vascolari dalla retinite pigmentosa alle stargardt alle retinopatie miopiche ai deficit maculari etc. inimmaginabili fino ad oggi. L'apparecchio riesce in un numero elevatissimo di casi (oltre l'80%) a riattivare cellule malate o a ottimizzare cellule scarsamente attive, tali caratteristiche ne hanno esteso l'uso non solo quindi alle patologie ma a quelle categorie di persone che per motivi professionali o personali o biologici pur non avendo patologie migliorano le loro performance visive: sportivi (tiratori nelle varie discipline, etc.), piloti, professionisti e non, corpi speciali ed anche i presbiti. Altro uso fondamentale che si fa di questa apparecchiatura aggiungendo un modulo per una ulteriore applicazione detto maculo stimolatore si utilizza per la cura delle ambliopie (occhio pigro), migliorando i risultati che le sole terapie ortottiche tradizionali non riuscivano ad ottenere né per rapidità di risultato né per fascia di età alla quale si potevano applicare le terapie tradizionali. Oggi con tale apparecchio siamo in grado di recuperare capacità visiva in occhi pigri ben oltre i 6-8 anni delle metodiche tradizionali, abbiamo ottenuto risultati anche in persone adulte. Ulteriore vantaggio di questa terapia l'assenza di invasività che la rende facilmente accettabile dai bambini. Tale terapia va eseguita con cicli terapeutici di più applicazioni in più giorni (dai sette ai quindici per una media di due sedute al giorno della durata di circa un'ora).